Associazione Triveneta Amici di Santiago Associazione Triveneta Amici di Santiago
homehome page hospitaleshospitales
Santiago
Santiago
Santiago
Santiago
Santiago

hospitales, ospitalieri e ospitalità sulle vie dello spirito - servizi per il pellegrino


ospitalità a Monselice (Padova)

Convento San Giacomo a Monselice
la sede del nostro ospitale é
presso il convento di
S. Giacomo


per ospitalità tel. con anticipo a

Danilo Masiero : 328.3438580
(no SMS)

Associazione Triveneta Amici di Santiago

La nostra sede è nel convento di San Giacomo nella sede delle missioni francescane
via San Giacomo 17 - 35043 Monselice (Padova)

Hospitale di San Giovanni di Gerusalemme a San Tomaso di Majano (Udine)

Hospitale S.Giovanni di Gerusalemme a Majano L'Hospitale è stato fondato alla fine del XII sec. dai cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, nel periodo delle crociate, come risulta dalla pergamena istitutiva originale, del 1199, del 'Portis'.
Costituiva una tappa importante della 'Via del Tagliamento' nell'antica 'Via di Allemagna' (già via dell'Ambra fin dalla più remota preistoria), che collegava l'Europa fino ai Paesi Baltici con i porti dell'Adriatico.

Dal XVI secolo perde l'antica funzione e progressivamente l'edificio viene riciclato in struttura agricola.
La casa colonica, abbandonata con il terremoto del 1976, versava in gravissimo stato di degrado.

Acquisita dal Comune di Majano nel 2004, si profila il restauro e il riutilizzo dell'antico sito.
Grazie ad approfondite ricerche storiche la rinascita inizia nel 2011, con il secondo lotto di restauro.

Non solo muri, testimonianza rara di questa etica funzione di uno degli edifici non ecclesiastici più antichi del Triveneto, ma soprattutto rinascita di concetto culturale e tappa di un cammino lungo il fiume Tagliamento, qui ancora bellissimo e non addomesticato, intreccio e contaminazione di culture dal nord Europa al Medio Oriente di Gerusalemme, dai Bizantini a Venezia, da Aquileia a Roma.
Segui questo cammino consultando il sito dell'associazione    Majano

Confraternita San Jacopo di Compostella a Perugia

Fin dall'inizio la Confraternita, raccogliendo la tradizione delle antiche confraternite di ex pellegrini, si è dotata di un luogo dove accogliere i pellegrini.
Già inizi degli anni Ottanta, aveva infatti aperto in Perugia un suo primo piccolo Spedale di San Giacomo, ubicato in Via Santo Stefano a pochi metri dalla sua sede che serviva per accogliere i pochi pellegrini di passaggio e da foresteria per i confratelli in visita.
I locali sono ancora a disposizione della Confraternita anche se destinati ad altro uso.

Con la crescita del pellegrinaggio a Santiago de Compostela la Confraternita sentì la necessita di attivare una struttura di accoglienza lungo il Cammino di Santiago, individuando nelle rovine, abbandonate da secoli, di San Nicolás de Puente Fitero, il luogo adatto.
Il lavoro di restauro e di adattamento durò tre anni.
Per definire l'attività che vi si sarebbe svolta si scelse il nome di hospital, piuttosto che refugio o albergue collegati più all'idea del viandante e del camminatore.
Hospital e poi Spedale, quindi, volendo riferirsi chiaramente alla radice etimologica di "ospitare" che ha implicito il senso della vera accoglienza, della gratuità e del servizio nei confronti di chi ha bisogno.
In più si volle far riferimento alla Regola benedettina e poi al Liber Sancti Jacobi in cui si diceva che chi accoglie un pellegrino e come se accogliesse lo stesso San Giacomo e lo stesso Cristo: hospes tamquam Christus dicevano gli antichi testi.
Quindi accoglienza consapevole ed impegnata, intesa come servizio cristiano nei confronti del pellegrino.

Le strutture materiali per esercitare questa vocazione e questo precetto, tra l'altro chiaramente stabilito negli Statuti della Confraternita, si ottennero con la solita tenacia, chiarezza degli scopi e degli obiettivi.

Nacquero così
nel 1983 lo Spedale di San Giacomo di Perugia,
nel 1994 l' Hospital di San Nicolás de Puente Fitero
nel 2007 lo Spedale di San Giacomo e Pietro di Radicofani
nel 2008 lo Spedaletto di San Giovanni e Giacomo di Ponte San Giovanni (Perugia) in collaborazione con la Parrocchia di San Bartolomeo retta dal nostro cappellano don Paolo Giulietti
nel 2009 lo Spedale della Divina Provvidenza di San Giacomo e San Benedetto Labre a Roma
é in fase di strutturazione lo Spedale di San Francesco e Giacomo di Assisi
infine l'ultimo nel 2012 é lo spedale dei ss Cirino e Giacomo a Badia a Isola (SI)

Una rete quindi di Spedali retti dallo stesso principio e gestiti con le stesse regole da Hospitaleros e Ospitalieri appartenenti alla Confraternita di San Jacopo di Compostella che accolgono ed ospitano, con questo spirito, ogni anno migliaia di pellegrini lungo il Cammino di Santiago, lungo la Via Francigena, e a Roma.

attualmente sono in funzione i seguenti hospitales della Confraternita

  • Perugia - Spedaletto di San Giovanni e San Giacomo a Ponte San Giovanni
  • Puente Fitero (Espana) - Hospital de San Nicolàs de Puente Fitero
  • Radicofani (Siena) - Spedale di San Giacomo e San Pietro
  • Roma - Spedale della Divina Provvidenza di San Giacomo e San Benedetto Labre
  • Assisi (Perugia) - Spedale di San Francesco e San Giacomo
  • Badia Isola (Siena) - Spedale dei santi Cirino e Giacomo
San Nicolas Puente Fitero Hospital de San Nicolás de Puente Fitero
Sul Cammino di Santiago, Ayuntamiento de Itero del Castillo - 50 Km da Burgos, 31 da Hornillos, 21 da Hontanas, 14 da San Anton, 11 da Castrojeriz
Tappe successive, Boadilla 9 km, Frómista 15 , Villalcázar de Sirga 28, Carrión de los Condes 34
Aperto di regola dal primo maggio al 30 settembre (nel 2009 dal 4 Aprile al 7 ottobre)
Posti letto: 8 + 3
Spedale di San Pietro e Giacomo di Radicofani
Sulla via Francigena, Comune di Radicofani - 75 km da Siena, 28,5 km da San Quirico D'Orcia
Tappe successive Acquapendente 23,8 km ; Bolsena 44 km.
Aperto tutto l'anno: con servizio da parte della Confraternita della Misericordia dal 1 gennaio al 31 maggio e dal 1 settembre al 31 dicembre e dalla Confraternita di San Jacopo con Ospitalieri propri residenti dal 1 giugno al 31 agosto
Posti letto: 6 + 2
Quando possibile i pellegrini in numero superiore o i gruppi verranno accolti in locali presso la parrocchia o nella palestra comunale.
Spedale della Divina Provvidenza di San Giacomo e Benedetto Labre a Roma
Via dei Genovesi 11/b (zona Trastevere)
Aperto tutto l'anno: con servizio di Ospitalieri della Confraternita residenti da maggio a settembre
Posti letto: 40
Spedale di San Francesco e Giacomo (Assisi)
Via degli Episcopi 1
(nei pressi del vecchio cimitero, uscendo da Porta san Giacomo)
Aperto dal 25 Marzo al 2 novembre con servizio di Ospitalieri della Confraternita della Fraternità degli Ospitalieri di Roma, Santiago, Gerusalemme
Posti letto: 12
Maggiori informazioni: 345.0343174
Spedaletto dei SS Giovanni Battista e Giacomo a Ponte San Giovanni (Perugia)
Via Etrusca, 40 - loc. Pieve di Campo - Ponte San Giovanni (PG)
Gestito dalla Parrocchia di San Bartolomeo di Ponte San Giovanni con la collaborazione della Confraternita di San Jacopo.
Aperto tutto l'anno
Posti letto: 4

Spedaletto dei SS Cirino e Giacomo a Badia a Isola (Siena)
civico n. 4
Gestito con la collaborazione della Confraternita di San Jacopo.
Aperto da aprile ai primi di ottobre
Posti letto: 14

segui l'attività dell'associazione consultando il sito della Confraternita

links a siti di hospitales, albergues, refugios per il pellegrino