Associazione Triveneta Amici di Santiago Associazione Triveneta Amici di Santiago
home page diari dei pellegrini
pellegrini
Monselice
piedi-pellegrini
pellegrini
pellegrini
pellegrini

il pellegrino e il pellegrinaggio


Compostelail pellegrinaggio

Il presupposto del pellegrinaggio é l'esistenza di una geografia del sacro, che lo spirito cessi la sua immaterialità lì dove ha una storia umana significativa.
Nel pellegrinaggio cristiano c'è simbiosi fra viaggio e arrivo: durante il viaggio si alimenta la speranza che raggiungere la meta significhi conquistare benefici spirituali.
Il pellegrino nel suo andare, costruisce una storia che appartiene solo a lui, camminando sul confine fra il visibile e l'invisibile, fede e azione, corpo e volontà, acquista l'armonia e la guarigione.

Il percorso del cammino di Santiago nel tratto spagnolo è di circa 760 km.
Inizia a Roncisvalle ed è tutto ben segnalato.
Il nostro consiglio è di compierlo senza interruzioni, tuttavia se il tempo a disposizione è poco, conviene ridurre il percorso.
L'alloggio presso i rifugi per pellegrini é concesso solo a chi possiede la credenziale.
Lo zaino conterrà il minimo di ricambi perché é essenziale che sia leggero.

L'associazione non si occupa, di norma, dell'organizzazione concreta dei pellegrinaggi, ma mette in contatto persone che intendono farlo o che lo hanno già fatto.

ode al pellegrino, di Mario Concina

composta durante il suo cammino, scritta nelle pause, con gli occhi pieni di cielo...

pellegrinaggi sociali

diari fotografie e testi dei pellegrini...


pellegrini ospiti a Monselice

notizie dall'ostello

Anche quest'anno sono passati per il nostro ostello di San Giacomo molti pellegrini.
Alcuni sono venuti per avere informazioni sia sul cammino di Santiago come sui molti altri cammini.
Ai tanti che ci hanno chiesto la credenziale gli é stata consegnata nel giorno della ricorrenza di San Giacomo sono stati chiamati all'altare dopo la messa e abbiamo consegnato loro la credenziale che richiedevano con solennità.

Con grande gioia abbiamo anche ospitato parecchi pellegrini stranieri in cammino per Roma e Gerusalemme.
Con l'aiuto del parocco padre Matteo e del nostro socio Pietro Scaini, li abbiamo accolti al meglio.
Tutti sono ripartiti contenti della nostra spartana ospitalità.

MagdalenaMagdalena

Magdalena ha 60 anni ed é arrivata a Monselice da Padova.
Di origine svizzera (Lenzbug) é stata ospitata e rifocillata nel nostro ostello il 31 luglio 2006 ed é ripartita il giorno successivo.
Arrivata a Monselice in treno da Verona assieme ad una amica che qualche giorno dopo ha desistito ed é ritornata a casa.
Sposata due volte, ha cinque figlie e lavora come maestra di musica.
Racconta come i matrimoni siano finiti tristemente perché essa desiderava essere cristiana non nella parole ma nei fatti.
I mariti benché cattolici non hanno condiviso con Magdalena questo modo di vivere la sua religione.
In seguito si ritira presso un convento di suore che gli insegnano la pittura delle icone.
Da una di questa icone un giorno gli parve che le volesse comunicare qualcosa.
Molto impressionata e confortata dal suo parroco decide di partire pellegrina per raggiungere la cattedra di Pietro.
Vestita di una semplice tunica bianca, con un cappello in testa e un cordone ai fianchi si é diretta decisa ad sedem Petri.
Il giorno della sua partenza ha lasciato in convento poche cose ritenute inutili.
Ha portato con sé solo una piccola bisaccia di stoffa senza chiusura, come gli antichi pellegrini usavano, evangelicamente aperta nel dare come nel ricevere.

foto di ospiti a Monselice


pellegrino pellegrino pellegrino pellegrino pellegrino pellegrini via romea leona

Ecco un gruppo di 14 pellegrini tedeschi di Amburgo diretti a Roma.
Sono guidati Markus e Kristine Banduch

pellegrinitedeschi pellegrinitedeschi